ITALIANO FRANCAIS ENGLISH

La nostra storia

Arvyl nasce a Milano nel 2006 quando Giannini Vittorio decide, dopo anni di collaborazione con importanti brand orafi milanesi, di presentare le proprie creazioni come stylist orafo.

La scelta ricade sul bronzo, metallo antichissimo, ma mai così avanguardista. Una lega calda, dal sapore vissuto che ben rappresenta il concept dello stilista: gioiello uguale gioia di vivere.

Ogni gioiello, dopo la fusione a cera persa, è completamente lavorato a mano e spesso impreziosito da cristalli e pietre dure come agata, quarzo e cristallo di rocca.

Il brand è sempre proiettato alle nuove tendenze, nelle ultime collezioni l'uso dello smalto rende il bronzo in linea ai colori moda.

Must dell'azienda è naturalezza: nessun colore artificioso viene applicato, il gioiello rimane in bronzo naturale soggetto alla normale ossidazione, colei che lo indossa può decidere di mantenere il suo caldo aspetto, che ricorda l'oro rosa, con poche goccie di limone.

Arvyl ha partecipato all'Upside-moda di Milano e a numerose edizioni di Macef-bijoux di Rho Milano.

Il bronzo in gioielleria

Il bronzo è una lega rame-altro metallo, dove il metallo aggiuntivo può essere l’alluminio, nichel, berillio e stagno, anche se spesso il termine bronzo viene inteso come la lega rame-stagno.

Lo stagno aggiunto fino al 8-9% dà luogo a leghe con buone caratteristiche meccaniche e grande resistenza alla corrosione: queste leghe sono ancora lavorabili plasticamente e si possono laminare, estrudere, forgiare, stampare e trafilare. Aumentando ulteriormente il tenore di stagno, la durezza raggiunge livelli tali da consentire solo pezzi ottenuti per fusione, chiamati anche getti.